Architetto Tobia Scarpa

Architetto Tobia Scarpa

Tobia Scarpa, architetto e designer italiano, nasce a Venezia nel 1935.

Inizia a lavorare nel 1958 nel campo dei vetri a Murano per poi avviare la collaborazione con Gavina nel 1960.

Laureato nel 1969 presso l’Università di architettura di Venezia, segue insieme alla moglie Afra Bianchin gli indirizzi del padre Carlo, non aderendo a specifiche linee di tendenza, cercando piuttosto una idea di prodotto corretto e durevole.

Tobia e Afra progettano per Cassina tutta la collezione di mobili per la casa e nel 1970, grazie alla poltrona “Soriana”, vincono il prestigioso premio “Compasso d’Oro”.

Nel campo dell’architettura, lavora con clienti pubblici e privati come il Gruppo Benetton, per il quale progetta l’intero complesso dell’area industriale di Castrette di Villorba (Treviso).

Gli spazi Benetton sono tuttora considerati un vero e proprio paradigma estetico-funzionale nonché opere esemplari dell’architettura industriale.

Dal 2002, insegna alla Facoltà di design dell’Istituto Universitario di Architettura a Venezia.

Alcuni degli oggetti da lui disegnati sono esposti nei più importanti musei di tutto il mondo, a partire dalla sedia “Libertà”, al Louvre di Parigi.

Di seguito alcuni dei prodotti di maggior successo

Per Gavina:

  • divano “Bastiano” (1961)
  • letto “Vanessa” (1962)

Per Flos:

  • lampada ”Fantasma” (1962)
  • lampada “Biagio” (1968)

Per Cassina

  • poltrona “Modell 917” (1963)
  • poltrona “Soriana” (1969)

Per Stildomus

  • sistema di contenitori “Torcello” (1964)
  • letto “Accademia” (1981)

Per B&B

  • divano “Coronado” (1966)
  • poltrona “Bonanza” (1970)
  • sedia “Africa” (1975)

Per Meritalia

  • sedia Libertà (1989)
Pin It